In Italian Articles

8 Modi per Essere Fedele a Te Stesso

Per come lo intendo io, essere autentici significa permettere a se stessi di abbandonarsi alla forza della propria vulnerabilità – la persona che si è in tutti gli angoli più profondi del proprio Io interiore.

Essere vulnerabili e aperti è un punto di forza, anche se molte persone credono che apertura e vulnerabilità siano debolezze.

Per quelli di voi che crescendo hanno avuto esperienze di maltrattamento, abbandono e distacco emotivo con le persone che amavano, aprirsi e connettersi internamente alla propria vulnerabilità può sembrare molto pericoloso e spaventoso.

I primi anni

Sono cresciuta con persone che hanno quasi sempre distorto la mia percezione della realtà e così la vita e le persone in generale mi sembravano pericolose per me. Ho imparato a mettere da parte le mie esigenze in modo da poter essere attenta a quelle degli altri ed è così che ho imparato a mettermi al sicuro. Tuttavia più tardi, nell’età adulta, sono caduta in molte relazioni problematiche e non salutari proprio perché non sapevo come fare ad aprirmi ai miei bisogni più profondi e quindi non potevo rimanere fedele a me stessa.

All’inizio ho dovuto imparare a conoscere la mia energia, quali erano I miei bisogni e cosa volevo e ci è voluto del tempo per imparare come connettermi internamente a me stessa in modo da poter sentire anche l’energia degli altri e comprendere i segnali che mi mandavano così da poter sapere come fare a prendermi cura di me stessa.

Volevo essere una persona veramente attenta e generosa, tuttavia ho deciso che non volevo più dare via me stessa per ‘ottenere’ qualcosa dagli altri. Dovevo essere disposta a lasciar andare e rischiare di essere tagliata fuori dal mondo delle altre persone.

A volte ho dovuto prendere le distanze e allontanarmi da persone che, sentivo, avevano un’energia in qualche modo dolorosa e offensiva. Non è stato sempre facile ma sto ancora imparando come prendermi cura di me nel modo migliore.

 Imparare prima di tutto come fissare dei limiti in modo amorevole 

Molti dei miei clienti oggi stanno imparando come impostare i confini interni di cui hanno bisogno per trovare il loro equilibrio e avere la vita che vogliono davvero. Anche loro hanno lottato con il fatto di mettere i bisogni degli altri prima dei loro e poi doverne subire le conseguenze.

Le persone che sono altamente sensibili, come la maggior parte dei miei clienti, hanno imparato ad essere custodi degli altri – prendersi cura di loro e poi sentirsi colpevoli per essersi presi un po’ di spazio, di riposo o per aver fatto quello che avevano bisogno di fare per loro stessi. Eppure, quando fanno il loro lavoro interiore, imparano come essere presenti a se stessi, responsabili di sé, anche di fronte alla paura.

Quello che ho scoperto con i miei clienti è che alla base di questa dinamica di non battersi per le proprie esigenze c’è una paura davvero concreta, la paura umana primitiva che le persone che amiamo reagiscano in modo rabbioso, si allontanino e, nel peggiore dei casi, ci abbandonino.

Le persone che sono altamente sensibili, come la maggior parte dei miei clienti, hanno imparato ad essere custodi degli altri – prendersi cura di loro e poi sentirsi colpevoli per essersi presi un po’ di spazio, di riposo o per aver fatto quello che avevano bisogno di fare per loro stessi. Eppure, quando fanno il loro lavoro interiore, imparano come essere presenti a se stessi, responsabili di sé, anche di fronte alla paura.

Quello che ho scoperto con i miei clienti è che alla base di questa dinamica di non battersi per le proprie esigenze c’è una paura davvero concreta, la paura umana primitiva che le persone che amiamo reagiscano in modo rabbioso, si allontanino e, nel peggiore dei casi, ci abbandonino.

Usi la disapprovazione contro te stesso, la persona che sei, per mantenere la pace o cerchi di mantenere una connessione con gli altri?  

È molto umano fare un passo indietro davanti a qualcosa che fa paura, no? In realtà la maggior parte delle volte non c’è NESSUNA tigre che ci insegue. Eppure la paura che gli altri si stacchino da noi e ci lascino perché ci stiamo finalmente prendendo cura dei nostri bisogni può sembrarci davvero qualcosa di mortale, proprio come una tigre che ci insegue.

Molti di noi si sono arresi a perdere sé stessi per poter tenere sotto controllo la situazione o la persona che avevamo paura di perdere ma a che prezzo? Come ti senti quando non ti prendi cura di te, ti arrendi e non ti senti libero di essere quello che sei solo per compiacere gli altri o per cercare di evitare le loro reazioni negative verso di te?

Essere se stessi a tutti i costi! 

C’è bisogno di fiducia e di coraggio per voler guardare dentro di sé e imparare a riconoscere tutte le proprie parti con accettazione amorevole. Una domanda per te: Puoi guardarti dentro e vedere la persona che sei veramente e non quello che gli altri hanno proiettato su di te a proposito di chi sei?

Alcuni di noi non hanno imparato a conoscere la loro essenziale bontà, la loro luce interiore, la loro verità o le loro immense capacità perché sono stati soffocati e repressi per poter rimanere attaccati a qualcosa o a qualcuno che amavano.

Wendy era alle prese con questo problema nel suo matrimonio. 

Wendy ha condiviso con me recentemente questo pensiero: “Tra me e mio marito sono io che mi occupo delle questioni amministrative e ultimamente ci sono state cose ho avuto bisogno di discutere con lui ma ho sentito di non poterlo fare perché negli ultimi tempi è molto sotto pressione e così faccio quello che faccio di solito quando mi spavento: spingo giù la paura sperando di potergli parlare domani, ma domani non arriva mai. 

Per esempio, se capisco che è di cattivo umore quando torna a casa dal lavoro la sera tendo a non parlare di quella questione. L’ultima volta è stato per dei pagamenti che dovevo fare ma avevo paura che mi sarebbe saltato addosso. Abbiamo avuto un sacco di impegni finanziari a cui fare fronte e questo stava iniziando a risucchiare la nostra energia, litigavamo per la tensione”.  

Ho chiesto a Wendy come si sente quando non è in grado di dire onestamente a suo marito che ha paura delle sue reazioni a proposito della loro situazione economica.  

“Beh, prima ho paura e poi inizio a sentire una rabbia che diventa risentimento. Alla fine scoppio per la rabbia, perché è davvero troppo frustrante e ovviamente iniziamo a litigare. So che avrei potuto evitare tutto questo se gli avessi semplicemente parlato all’inizio”.  

Wendy stava iniziando a capire come, quando ascoltava la sua paura invece del suo ‘Io’ autentico, si sentiva repressa e frustrata.

La pressione interna della paura può suonare tipo: “Se tiro fuori chi sono veramente ed esprimo i miei bisogni e faccio sentire la mia voce agli altri potrei non piacere, potrebbero abbandonarmi e non voler avere a che fare con me.” E sì, potrebbe essere vero. Non a tutti potrà piacere tutto di noi e dobbiamo correre il rischio di essere chi siamo, in modo da poterci sentire in pace con noi stessi, sentirci a casa, far crescere la fiducia in noi stessi e l’autoaccettazione.

Ecco 8 modi per essere sicuri di essere fedeli a se stessi e onorare i propri bisogni.

  • Rimani in ascolto delle tue sensazioni e dei tuoi bisogni per prima cosa e poi credi a quello che senti e seguilo fino in fondo.
  • Fai quello che è più importante per te e per i tuoi valori interiori.
  • Sii gentile, premuroso e coltiva ogni giorno almeno una delle cose che ti servono per il tuo bene.
  • Impara che va bene andare via quando qualcuno ti sta facendo male, oltrepassando uno dei tuoi confini
  • Va bene dire quello che vuoi e farti valere in un modo gentile e cortese.
  • Permetti a te stesso di smettere di credere che hai bisogno di piacere a tutti.
  • Rinuncia al bisogno di censurare le tue parole e i tuoi comportamenti per tenere in piedi una relazione o mantenere la pace.
  • E infine, non accettare nessun tipo di maltrattamento da parte di nessuno.

Faccio davvero del mio meglio per rimanere fedele a me stessa seguendo queste linee guida che ho trovato nel corso del mio stesso percorso di guarigione. Quello che ho notato è che più sono costante nel metterli in pratica, più la mia vita diventa semplice e pacifica.

Anche tu puoi trovare il coraggio e la determinazione per restare fedele a te stesso!

Se desiderate passare ad un livello più alto di lavoro interiore e iniziare la vostra trasformazione potete contattarmi all’indirizzo e-mail: daniela@yoursacredjewel.com o danielamannucci11@gmail.com per fissare una seduta di scoperta e di ispirazione.

Si tratta di una seduta gratuita che è senza impegno, che serve per scoprire di più su come posso assistervi o per valutare se questo metodo è una buona soluzione per voi.
In questa seduta si cerca di valutare ciò che state attraversando ora, che cosa desiderate essere nella vostra vita e se questo programma può essere d’aiuto.

Se il cliente ed io sentiremo di poter lavorare bene insieme, allora si potrà andare avanti.
Email: daniela@yoursacredjewel.com o danielamannucci11@gmail.com

Recapito telefonico: 340 7450310

Heart-Based Healing

Lavoro con persone che stanno cercando di interrompere la lotta e le conseguenze presenti di un’infanzia dolorosa, così che possano finalmente accendere la fiamma ardente del proprio sacro se e vivere sviluppando pienamente il loro più alto potenziale – il sogno della persona che hanno sempre desiderato essere.

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.